In evidenza

20 | 10 | 2021

369ª Seduta Pubblica – Intervento in dichiarazione di voto sulle comunicazioni del Presidente del Consiglio dei Ministri in vista del Consiglio europeo del 21 e 22 ottobre 2021

Resoconto stenografico in corso di seduta

RAUTI (FdI). Domando di parlare per dichiarazione di voto.

PRESIDENTE. Ne ha facoltà.

RAUTI (FdI). Signor Presidente, signor presidente Draghi, signori del Governo, colleghi, abbiamo ascoltato le sue comunicazioni, presidente Draghi, in relazione al Consiglio europeo di domani e abbiamo presentato una risoluzione che ci auguriamo venga approvata, perché nelle sue premesse e negli impegni che chiede al Governo essa si riferisce a tutti e sei i punti dell’ordine del giorno che discuterete domani; ma contiene anche, la nostra risoluzione, alcuni suggerimenti rispetto a quello che lei, signor Presidente, nelle comunicazioni invece non ha detto.

Quello che colpisce è che la sua comunicazione, anche suggestiva in taluni passaggi, che poi dirò, è costruita giornalisticamente, ovvero con enunciazioni di titoli, ma manca sempre il come e il quindi. Il metodo di enunciazione dei titoli va bene, forse, per un Consiglio dei ministri, che deve dire sempre di sì, ma non va bene per un Parlamento. (altro…)

15 | 10 | 2021

Venerdì 15 ottobre, ore 18:00 – “Vince chi vota” incontro elettorale con Giorgia Meloni per Enrico Michetti, a Campo de’ Fiori

Guarda la galleria fotografica:

 

14 | 10 | 2021

Giovedì 14 ottobre, ore 8:00 – Intervento in collegamento, per l’Audizione informale del Ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, nell’ambito dell’esame al Documento Programmatico Plutiennale (DPP) per la Difesa per il triennio 2021-2023

Stamani sono intervenuta – durante l’Audizione del Ministro della Difesa Guerini sul Documento Programmatico Pluriennale della Difesa (2021-23) – in relazione all’armamento dei droni Reaper, come previsto dal Documento in oggetto.
Ho sottolineato come la formulazione del progetto di armamento dei velivoli a pilotaggio remoto, sia poco chiara e nonostante la previsione di spesa di circa 168 milioni di euro (in sette anni) per l’aggiornamento dei sensori-spia e degli apparati di trasmissione, non sia ancora noto il sistema d’arma che verrà integrato sui velivoli. Inoltre, prima di ogni presa di posizione sul Progetto, è necessario un attento confronto parlamentare sui rischi potenziali connessi all’impiego di droni armati, come quello delle “vittime collaterali” degli attacchi mirati nonché bisogna affrontare i risvolti sul piano del diritto internazionale umanitario. Infine sarà importante, prima dell’approvazione, analizzare nel dettaglio gli effetti positivi o meno di tale impiego e le sue conseguenze sulla postura militare dell’Italia nello scenario internazionale. Ascolta il mio breve intervento.

Leggi il mio articolo su AirPress “Incognite e prospettive dei droni armati”

13 | 10 | 2021

AirPress – Incognite e prospettive dei droni armati

Non è la prima volta su questa Rubrica che affrontiamo il tema degli aeromobili a pilotaggio remoto (APR) ma è la prima volta che scriviamo di droni italiani da ricognizione che verrebbero armati. Finora, infatti, gli Apr classe Male (Medium Altitude Long Endurance), Mq-1A Predator e Mq-9 Reaper, in dotazione al 32° stormo dell’Aeronautica Militare sono disarmati. Ma andiamo per ordine. Nel Documento Programmatico Pluriennale (Dpp) del Ministero della Difesa  per il triennio 2021-23, sono contenute alcune importanti informazioni “sull’ammodernamento, potenziamento e rinnovamento della componente “Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto (SAPR) MQ-9° ed MQ-1”;  in particolare si descrive – con formule molte tecniche di non facile comprensione – il programma ed il relativo volume finanziario per l’ aggiornamento del payload MQ-9 (la sigla che indica i droni Reaper) “in linea con l’output capacitivo ed operativo richiesto” dagli ultimi standard tecnologici, per garantire al velivolo maggiori livelli di sicurezza e protezione ed assicurando “una flessibile capacità di difesa esprimibile dall’aria”. (altro…)

11 | 10 | 2021

Lunedì 11 ottobre, ore 18:00 – Incontro elettorale amministrative “Al ballottaggio con Michetti per vincere Roma”

Guarda la galleria fotografica:

11 | 10 | 2021

La voce del patriota – FdI. Rauti (FdI): da Provenzano parole indegne. Italia ripiomba in epoca buia

“Da Giuseppe Provenzano giungono parole indegne verso Fratelli d’Italia, che fanno ripiombare l’Italia in un’epoca buia che noi tutti speravamo di esserci lasciati alle spalle. Evocare l’arco costituzionale conferma quanto questa sinistra sia lontana dalla democrazia e quanto sia inadeguata per una Nazione come l’Italia. Mi auguro che sia il presidente Draghi e sia Enrico Letta, di cui Provenzano ne è il vice, prendano subito le distanze. Dinanzi ad affermazioni simili non è possibile rimanere in silenzio”.

Lo dichiara il vicepresidente vicario di Fratelli d’Italia al Senato, Isabella Rauti.

[Fonte: www.lavocedelpatriota.it]