Percorso: Isabella Rauti > Dichiarazioni e commenti > Pino Rauti Segretario MSI

Pino Rauti Segretario MSI

A Rimini, il XVI congresso del MSI-DN (11-14 Gennaio 1990) eleggeva PINO RAUTI Segretario, che batteva il segretario uscente Gianfranco Fini al ballottaggio con 744 voti contro i 697. L’elezione era il frutto dell’accordo politico – necessario per vincere – fra le componenti Andare Oltre, Destra italiana, Impegno unitario e Proposta Italia.
Quella di Rimini, come il nostro mondo sa, era una vittoria a lungo attesa e ci siamo sempre chiesti come sarebbe stata la Storia del Partito e della Destra italiana se Rauti avesse vinto a Sorrento nel 1987!

Di seguito stralci dal «Secolo d’Italia» Quotidiano del MSI-DN, allora diretto dal grande Giano Accame.
«Secolo d’Italia», 13 dicembre 1990: l’intervento di Pino Rauti al XVI Congresso del Movimento a Rimini. “Diamo un avvenire al nostro passato” “Riconquistare un ruolo politico nella società italiana”. Il candidato alla segreteria ha ribadito l’alternativa nazionale e popolare al liberalcapitalismo e ha affermato la necessità di impegnarsi su ogni versante della società civile. “Un nuovo ruolo politico per il Movimento” “Il comunismo si arrende al capitalismo, è il momento dei nostri valori”. “Soffia un vento di novità a cui dobbiamo alzare le nostre bandiere”.
Stralci … ma il resto è storia, delle “Idee che mossero il mondo” e che ancora continuano a muoverlo e storia di un uomo, un politico ed un intellettuale di eccezionale spessore e di perenne attualità. Rileggendo oggi i suoi scritti, si trovano molte anticipazioni di quanto in seguito si è verificato nelle società e nel mondo; e spunti ancora validi per interpretare questo presente ed indicazioni per sintesi metapolitiche. E per i cuori nobili, anche “linee di vetta” per continuare ad “andare oltre”.

Questa voce è stata pubblicata in Dichiarazioni e commenti, Primo piano.