Percorso: Isabella Rauti > Dichiarazioni e commenti > Ricordando mio padre, Pino Rauti

Ricordando mio padre, Pino Rauti

45278465_1190010474480880_7505175532640665600_n

“Con la rivolta dell’individuo, ogni coscienza del sovramondo va perduta. Allora resta come onnicomprensiva e certa la sola visione materiale del mondo, la natura come esteriorità e muto fenomeno (…)”, cit. da “Le idee che mossero il mondo” di PINO RAUTI. Ci hai insegnato la concezione eroica e spiritualistica della vita, l’appartenenza alla comunità, un ordine gerarchico ed organico della società, la persona che è nazione e patria, la legge morale che presiede all’azione politica.
A sei anni dalla tua scomparsa gli insegnamenti restano validi e resta “Re colui che è senza corona”.
Grazie papà!

[Fonte: www.facebook.com]

Questa voce è stata pubblicata in Dichiarazioni e commenti, Primo piano.