Percorso: Isabella Rauti > Senato > Intergruppo Amici delle Repubbliche baltiche > Rassegna stampa Intergruppo Amici delle Repubbliche baltiche > La voce del patriota – Italia-Lituana. Rauti (FdI): conclusa visita di tre giorni. Impegno comune su sfide cibernetiche e integrazione europea

La voce del patriota – Italia-Lituana. Rauti (FdI): conclusa visita di tre giorni. Impegno comune su sfide cibernetiche e integrazione europea

“La visita della delegazione italiana in Lituania è stata l’occasione per un confronto sulle agende dei due Paesi e per approfondire i temi della Difesa e della Sicurezza internazionale nell’era della minaccia ibrida e delle sfide cibernetiche, nonchè le questioni dell’integrazione europea. I Lituani, cui piace definirsi gli ‘italiani del Nord’ sentono un profondo legame con il nostro Paese ed un forte senso di appartenenza – politica, economica, commerciale e culturale – all’Europa e lavorano per l’integrazione della piccola repubblica baltica con le due repubbliche sorelle e con il resto dell’Unione. L’interscambio con l’Italia è in costante aumento e ci si affida all’Europa anche per realizzare la connessione alla rete elettrica continentale europea, mettendo fine alla pericolosa dipendenza energetica dalla Russia”. A dirlo la senatrice di Fratelli d’Italia, Isabella Rauti, capogruppo in Commissione Difesa, componente della Commissione straordinaria sui Diritti Umani e presidente dell’Intergruppo Parlamentare “Amici delle Repubbliche Baltiche”, al termine della visita ufficiale della delegazione dell’Intergruppo a Vilnius, in Lituania. Presenti alla tre giorni, oltre alla presidente Rauti, la senatrice Urania Papatheu (Fi), componente della Commissione Ambiente e membro della Delegazione parlamentare italiana presso l’Assemblea parlamentare dell’Iniziativa Centro Europea, e l’onorevole Antonio Tasso (Maie), componente della Commissione Trasporti.
Nel corso della missione, la delegazione ha visitato il NATO Energy Security Centre of Excellence (ENSECCOE), cui partecipa anche l’Italia e che si occupa di ricerche geopolitiche e analisi strategica in tema di sicurezza, di risparmio e di resilienza delle risorse energetiche, nonché di aumento dell’efficienza energetica e di capacità di resistenza rispetto ai rischi, ai sabotaggi ed agli attacchi cyber. La delegazione presso la sede del Parlamento lituano è stata ricevuta dallo Speaker e dal Vice Speaker, ed ha partecipato ad una serie di incontri con la Commissione per la Sicurezza nazionale e la Difesa, con la Commissioni Affari Esteri e Affari Europei e, in particolare, con i componenti del Gruppo di rapporti interparlamentari con l’Italia. La delegazione, infine, è stata ricevuta dal Direttore Generale Paesi Europei del MAE.
La visita è stata l’occasione per ufficializzare la collaborazione con l’omologo gruppo di amicizia presente nel Parlamento lituano e contribuisce a rafforzare le ottime relazioni bilaterali e di collaborazione tra Italia e Lituania. Infatti, l’Italia – che si prepara ad accogliere la presidente della Repubblica della Lituania, Dalia Grybauskaite, in visita a Roma il prossimo 28 e 29 marzo – intrattiene con la Repubblica baltica costanti e consolidati rapporti di alleanza e parteneriato.
La Lituania – la prima delle tre Repubbliche baltiche a tornare indipendente dopo la caduta dell’Unione Sovietica – è la nazione leader nel progetto di ‘Cyber Security’ in ambito PESCO e destina alla Difesa più del 2 per cento del PIL, con la previsione di aumentare il budget dedicato arrivando al 2,5 per cento nel 2030 ed il suo territorio ospita uno dei quattro Multinational Battlegroups della Missione NATO ‘Enhanced Forward Presence’ (eFP) dell’Operazione ‘Baltic Guardian’, per la sicurezza dei confini orientali dell’Europa.

[Fonte: www.lavocedelpatriota.it]

Questa voce è stata pubblicata in Rassegna stampa, Rassegna stampa Intergruppo Amici delle Repubbliche baltiche.