Percorso: Isabella Rauti > Lanci di agenzia > ANSA – Cura Italia: Valente, emendamenti contro violenza donne

ANSA – Cura Italia: Valente, emendamenti contro violenza donne

(ANSA) – ROMA, 28 MAR – “Come componenti della Commissione di inchiesta del Senato sul femminicidio e la violenza di genere abbiamo presentato un pacchetto di sei emendamenti al decreto ‘Cura Italia’ per sostenere e difendere, nella drammatica situazione dovuta al Coronavirus, le donne vittime di violenza domestica. Sappiamo bene che, per chi è colpita dalla violenza del marito o del convivente, l’obbligo di rimanere in casa è un rischio ulteriore, quindi abbiamo stabilito in modo unanime di richiedere interventi specifici. Siamo certi di trovare anche in Aula e nel governo la stessa sensibilità registrata da tutte le forze politiche in commissione”. Lo dice la senatrice del Pd Valeria Valente, presidente della Commissione Femminicidio. Gli emendamenti sono a prima firma Valente e sono sottoscritti dai senatori Rizzotti (Fi), Leone (M5s), Angrisani (M5s), Casolati (Lega), Conzatti (Iv), De Lucia (M5s) , Fantetti (Fi) Ginetti (Iv), Laforgia (Leu), Maiorino (M5s), Matrusciano (M5s), Papatheu (Fi), Pisani (M5s), Rampi (Pd), Rauti (Fdi), Rufa (Fi), Utemberger (Aut) e Vono (Iv).
“Con gli emendamenti – spiega Valente – prevediamo lo stanziamento di ulteriori 4 milioni di euro per dotare le case rifugio di spazi dedicati aggiuntivi, kit sanitari, disinfettanti, dispositivi tecnologici e quanto altro possa servire per accogliere al meglio le donne e i loro bambini.
Disponiamo inoltre l’istituzione di un fondo presso la Presidenza del Consiglio con la dotazione di 5 milioni di euro per garantire percorsi di sostegno alle donne vittime di violenza, con accesso tramite Inps. Per evitare di esporre a pericoli i bambini soggetti ad incontri protetti con un genitore alla presenza degli operatori socio-assistenziali, che non possono più avvenire, prevediamo la loro sostituzione con collegamenti da remoto. Infine chiediamo di garantire, come per arresto e fermo, la regolare prosecuzione delle udienze necessarie per convalidare anche l’allontanamento dal domicilio famigliare dell’uomo maltrattante, che resta una misura preziosa e tra le più efficaci per mettere in sicurezza immediata la donna e i minori”.(ANSA).
SCA-COM
28-MAR-20 12:49 NNN

Questa voce è stata pubblicata in Lanci di agenzia.